Home Mappa del sito Privacy e Cookie policy
  GM Servizi srl      GM Informatica
Home | Portfolio | Recupero e valorizzazione del patrimonio architettonico di Piazza Dante
Dati Generali

Data: Febbraio 2005
Località: Castelraimondo (MC)
Tipologia:
Altri edifici pubblici
Prestazione:
Progettazione
Stato dell'arte:
Opera realizzata




Recupero e valorizzazione del patrimonio architettonico di Piazza Dante - Castelraimondo (MC)


Arredo urbano

       (Scheda aggiornata al: dic.2007)

  • Committente: Comune di Castelraimondo (MC) 

PIAZZA DANTE: LA RIQUALIFICAZIONE
Il progetto fa proprie i principi informatori del progetto 1990, ne sviluppa tali impostazioni e ne approfondisce le varie problematiche, anche alla luce del tempo oramai trascoscorso.

I PARCHEGGI
Come accennato prededentemente, le “sacche” oggi destinate a parcheggio sono state soppresse e le aree destinate a parcheggio sono stati individuate sui lati nord ed est della piazza, in fregio a Viale Europa e Corso Italia, con accesso dall’angolo nord-ovest - lato palestra, Viale Europa - ed uscita su quello sud-est - lato palazzo Cingolani, Corso Italia – Per evitare di notte il disturbo dei fari delle auto, che transitano ripetto a quelle che parcheggiano e viceversa, saranno piantumate, al limite dei marciapiedi, delle siepi sempreverdi. I posti macchina risultanti – 27 – sono stati previsti disposti in diagonale, seguneto il disegno-schema di pavimentazione della piazza e secondo la direttrice d’immissione rispetto al senso unico che si verrà a formare da Viale Europa verso Corso Italia.
Su Corso Italia sono state previste delle panche in corrispondenza della fermata degli autobus; sullo stesso lato, ma sul sul fronte opposto, una fascia di verde ed una fontana separano i parcheggi dalla corte pedonale; la vasca preesistente ed il gruppo di “pinus pinea” sono stati previsti di rimuoverli per il fatto che l’apparato radicale è particolarmente superficiale dando nel tempo forti problemi di dissesto delle superfici pedonali o carrabili, come di fatto già evidente.
Analogalmente, sul fronte di Viale Euoropa un’ altra fascia di verde chiude il parcheggio a nord.

LA CORTE PEDONALE
La nuova organizzazione dei parcheggi permette la formazione della corte pedonale che verrà delimitata a sud dal fabbricato esistente, ad ovest dalla fascia di verde con i filari di cedri (che dovranno essere sottoposti a sostituzione visto il loro cattivo stato), a nord e ad est dalle altre due fasce di verde che separano i parcheggi. Il fatto che tre lati su quattro del perimetro della corte confinino con aree verdi fanno comprendere come piazza Dante, più che caratterizzarsi come una vera piazza cittadina cinta da volumi, che in questo caso hanno altezze troppo limitate rispetto all’ampiezza stessa ed appena avvertibili su due soli lati, deve puntare la sua individuazione soprattutto per l’apporto paesaggistico in stretta correlazione con il parco limitrofo.
Da qui la previsione di una pavimentazione particolare a riquadri di m. 2,50 x m. 2, 50, del motivo zigzagante delle pache in muratura lungo i tre bordi liberi della corte (che nasce dallo schema a quadrettatura diagonale della stessa), della realizzazione di una fontana “con zampilli e a sfioro sfioro” , della posa a dimora di una piantumazione più idonea (piante a basso busto e cespugli fioriti in sostituzione anche dei cedri scarsamente filtranti e mal conservati), della formazione di alcune aiuole caratteristiche e della messa in risalto e valore delle sculture urbane in pietra, attualmente disposte in maniera casuale ed infine di una specifica caretterizzante illuminazione.

 


 
STUDIO TECNICO GRUPPO MARCHE
62100 MACERATA - Villa Potenza - C.da Potenza 11 - Tel 0733 492522
Cod. Fisc./P.IVA 00141310433 - www.gruppomarche.it - email: staff@gruppomarche.it
webdev: www.drop.it