Home Mappa del sito Privacy e Cookie policy
  GM Servizi srl      GM Informatica
Home | Portfolio | Centro Residenziale Universitario di eccellenza
Dati Generali

Data: Settembre 2002
Località: Macerata
Tipologia:
Scuole
Prestazione:
Progettazione
Attivitą specialistiche:
Restauro
Strutture
Geotecnica
Impianti meccanici
Impianti elettrici e speciali
Coordinamento sicurezza
Prevenzione incendi
Acustica
Stato dell'arte:
Progettazione completata


Galleria
(Clicca per visualizzare l'immagine ingrandita)



Centro Residenziale Universitario di eccellenza - Macerata


Recupero padiglioni ex CRAS

       (Scheda aggiornata al: dic.2007)

  • Committente: Università degli Studi di Macerata 

I cinque padiglioni ineteressati dal presente progetto, denominati CERLETTI, CHIARUGI, LOMBROSO, TANZI ed EX-LAVANDERIA, fanno parte del comparto ovest del complesso immobiliare ex ONP.
Il progetto di riqualificazione dell'intero CRAS prevede una soluzione del traffico veicolare in grado di permettere la creazione di una vasta zona pedonale all’interno del parco, senza interferenza alcuna col percorso delle auto, in maniera da esaltarne i valori ambientali e preservarlo dal degrado che una generale circolazione del mezzo meccanico (incentivato dalle nuove destinazioni) inevitabilmente produrrebbe.
L’obiettivo sopra descritto è stato ottenuto con una programmata separazione della viabilità meccanica del settore est riservato alla AUSL da quella del settore ovest riservato al campus universitario.
L’area oggetto della riconversione a campus universitario presenta una superficie di mq. 32.000 circa su cui insistono i seguenti fabbricati:
- il padiglione Chiarugi sull’estremità est dell’area: si tratta di un villino a due piani di notevole pregio architettonico, con un giardino recintato: sia il villino che il giardino sono da tempo abbandonati ed hanno bisogno di un generale restauro;
- il padiglione Tanzi, di fianco al Chiarugi, ad un solo piano e di architettura modesta, l’altezza notevole dei vani permette la creazione di un piano intermedio;
- l’ex lavanderia, avanti al Tanzi: un immobile piuttosto informe, costituito da una successione disordinata di corpi di fabbrica ad un piano per il quale è prevista una completa ristrutturazione con parziali demolizioni e ricostruzioni;
- il padiglione Cerletti, più ad ovest, il più vasto ed il più recente dei fabbricati dell’ex ONP di architettura pseudo moderna: tre piani di cui uno seminterrato che si apre su bello spiazzo alberato;
- il padiglione Lombroso, ancora più ad ovest, un parallelepipedo in cotto a faccia vista a tre piani di semplicissimo disegno;
- l’ex obitorio, piccola costruzione ad un piano verso Viale Indipendenza, fino a ieri adibita a sede della Maceratese, in buono stato di conservazione;
- alcuni rustici sull’estremità ovest dell’area come la colombaia ed un fabbricato ad L, adibito in precedenza a DEPOSITO, diroccato in gran parte.
Dopo un attento esame delle caratteristiche degli elencati fabbricati e della loro posizione nell’area si è deciso di destinare alla residenza i padiglioni Tanzi, Cerletti e Lombroso nonché parte dell’ex lavanderia (tutti edifici di modesto pregio architettonico e quindi facilmente trasformabili) mentre gli indubbi valori del Chiarugi hanno consigliato di destinarlo ad una centro di riferimento dell’intero campus con sale di ristoro, riunione, svago, studi, ecc.. Altri servizi (come centrale termica, locali per lavatrici, stenditoi, depositi vari) sono stati previsti nei corpi di fabbrica contro terra già esistenti sul retro dell’ex lavanderia.
L’ex obitorio, per la sua posizione strategica in fregio al Viale Indipendenza, è sembrato il manufatto ideale per la portineria.
In quanto ai rustici posti all’estremità ovest, l’ex colombaia sarà utilizzata come deposito attrezzi e il fabbricato ora diroccato verrà restaurato e riutilizzato come deposito e parcheggio per biciclette, a servizio della residenza universitaria.
La differente conformazione planimetrica dei vari padiglioni ha determinato la previsione di varie tipologie di camere (in preferenza singole ma, in buon numero anche a due letti) che possono così riassumersi:
- una camera singola con bagno: dimensioni nette della camera variabili da un minimo di mq. 12,00 ad un massimo di mq. 16,00;
- una camera singola delle dimensioni di cui sopra con il bagno in comune ad altra camera;
- due o tre camere singole delle dimensioni di cui sopra disimpegnate da una piccola zona d’ingresso su cui si apre anche un bagno;
- tre camere singole o doppie disimpegnate da un ambiente comune (vedi padiglione Tanzi) con due bagni.
In ognuno dei quattro padiglioni destinati alla residenza sono stati previsti alcuni locali di uso comune come soggiorno, cucina-pranzo, sale TV, studi, più i necessari locali di servizio (guardaroba, lavanderie, depositi ecc.); il Cerletti è inoltre fornito di una spaziosa “sala polifunzionale”, utilizzabile per riunioni, eventualmente suddivisa con un sistema di arredo, ed all’occorrenza adattabile anche ad auditorium per 150 posti e utilizzabile per rappresentazioni, spettacoli musicali o altro.
Per quanto riguarda il riscaldamento è prevista un’unica centrale termica in posizione centrale (zona lavanderia) con sottocentrali nei vari padiglioni.
Dal riepilogo delle camere e letti risulta un totale di 135 camere e 199 letti.

 


 
STUDIO TECNICO GRUPPO MARCHE
62100 MACERATA - Villa Potenza - C.da Potenza 11 - Tel 0733 492522
Cod. Fisc./P.IVA 00141310433 - www.gruppomarche.it - email: staff@gruppomarche.it
webdev: www.drop.it