Home Mappa del sito Privacy e Cookie policy
  GM Servizi srl      GM Informatica
Home | Portfolio | Chiesa di San Pietro Apostolo in localitą Biagi
Dati Generali

Data: Luglio 2011
Località: San Severino Marche (MC)
Tipologia:
Edilizia sacra
Prestazione:
Progettazione
Attivitą specialistiche:
Restauro
Strutture
Geotecnica
Impianti elettrici e speciali
Coordinamento sicurezza
Stato dell'arte:
Progettazione completata




Chiesa di San Pietro Apostolo in localitą Biagi - San Severino Marche (MC)


Restauro e miglioramento sismico

       (Scheda aggiornata al: lug.2011)

  • Committente: Curia Arcivescovile Camerino-San Severino Marche (MC) 

La chiesa di San Pietro apostolo in Biagi si sviluppa in un’unica navata secondo una pianta longitudinale, per una lunghezza di 20 metri e una larghezza di circa 9.
Tuttavia sono individuabili, già dall’esterno, tre parti distinte da una diversa altezza, che individuano tre zone funzionali del luogo di culto: l’aula, il presbiterio e l’abside. Il tetto a capanna si suddivide in tre parti, con tre altezze diverse, in ordine decrescente dall’ingresso all’altare maggiore. Anche all’interno la copertura contraddistingue le tre zone: al di sopra della navata si imposta una volta a botte in camorcanna, suddivisa in tre parti da due arconi che si impostano sulle sottostanti lesene, mentre una cupola si innalza al di sopra del presbiterio e una volta a botte più piccola sovrasta l’abside. Nella zona dell’abside la chiesa si restringe planimetricamente, individuando un corpetto a se stante, largo 6 metri per una profondità di 3,40.
Di recente realizzazione è la tettoia in legno e lamiera sul lato sud, che non è altro che una superfetazione provvisoria di pessima fattura.
Attaccata alla chiesa, sul lato est, è stata realizzata la casa parrocchiale su due livelli.
Il campanile si erge a fianco dell’altare maggiore sul lato sud-est, indipendente dalla struttura della chiesa. Si sviluppa su pianta quadrata e conserva la sua muratura originaria solo limitatamente alla parte bassa. Ci sono tracce di una probabile sopraelevazione o di una ricostruzione in seguito al crollo della sommità, come si deduce dalla diversa tessitura muraria (laterizio all’estremità superiore e muratura in pietra nella parte sottostante), frutto di interventi recenti.
Il prospetto ovest è stato alterato, in seguito agli interventi dei primi anni del 1900, con la realizzazione di una delle due cappelle laterali dedicata a San Giuseppe, che ha comportato la creazione di un corpetto più basso, sporgente dal muro.
L’interno si presenta piuttosto sobrio. Nel corso dei vari interventi di restauro la chiesa ha perso l’apparato decorativo delle pareti, di cui parlano documenti storici.
Le paraste addossate alle pareti scandiscono un certo ritmo, individuando in posizione centrale della navata le due cappelle laterali. La cantoria si eleva al di sopra dell’ingresso della chiesa.
Una sorta di arco trionfale, che si imposta su due colonne corinzie, divide la navata dalla zona presbiterale a pianta quadrata, che si sviluppa a quota + 19 cm. rispetto all’aula. Sul fondo troviamo un’abside, dalla pianta rettangolare dove è collocato l’altare maggiore, a quota + 65 cm. rispetto al pavimento della navata.
Esiste anche un piano interrato (grotte), che raggiunge una quota di circa mt. –4.90 rispetto al piano di calpestio della chiesa. Tale ambiente, che si estende limitatamente ad una parte dell’aula, ha accesso dalle stanze dell’adiacente canonica e si compone di cunicoli stretti e angusti coperti da volte a botte.


 
STUDIO TECNICO GRUPPO MARCHE
62100 MACERATA - Villa Potenza - C.da Potenza 11 - Tel 0733 492522
Cod. Fisc./P.IVA 00141310433 - www.gruppomarche.it - email: staff@gruppomarche.it
webdev: www.drop.it